In viaggio

Buongiorno a tutti!

Rieccomi dopo alcuni giorni di assenza (per i quali sono stata affettuosamente "redarguita" da qualcuno tra voi) a segnalarvi un documento che vi invito a leggere e, se lo ritenete utile, divulgare.
Si tratta di un report dell'ACI (Automobile Club Italia) del 2010, relativo ai test effettuati su un campione di 26 seggiolini auto di tutte le categorie di peso previste dalla normativa vigente nel nostro Paese. Non crediate che i seggiolini siano tutti uguali: in realtà sono obbligati a rispettare uno standard minimo per essere commercializzati ma da lì in avanti ci sono delle differenza evidenti e significative.

Forse quello della sicurezza  vi sembrerà un tema insolito per questo Blog, eppure credo che non vi sia grande differenza tra la consapevolezza educativa utile a scegliere un alimento da offrire ai nostri figli, la scuola dove iscriverli o il seggiolino auto dove farli viaggiare.

L'Educazione Consapevole passa attraverso ogni gesto e ogni scelta che compiamo, dalle più semplici alle più complesse, ogni giorno (e ogni notte).

Si educa attraverso l'esempio più di quanto si possa fare attraverso altri canali ed è possibile aiutare i nostri figli a comprendere che per moltissime cose, ciò che conta maggiormente non è l'aspetto ma la sostanza. Che si tratti di un giocattolo luccicante, di una mela "pompata" e coperta di pesticidi, di un leccalecca pieno di coloranti e aromi artificiali o di un seggiolino auto "super-sportivo" poco importa. Quel che conta è andare oltre le apparenze e scegliere con consapevolezza.

Vi auguro buona lettura e ricordo a tutti che è possibile risparmiare sull'acquisto di seggiolini auto avvalendosi degli "spacci" delle ditte produttrici (in Lombardia ce ne sono diversi in Provincia di Bergamo, in particolare nella zona di Telgate). Il risparmio possibile a volte è davvero notevole (anche del 30%), senza perdere nulla in termini di sicurezza e validità del prodotto acquistato.

A presto e... buon viaggio!

Maria Beatrice