Educazione Consapevole a Mozzo EXPO 2013: ecco com'è andata


C'è un tempo per ogni cosa.
C'è un tempo per ammalarsi (e non si tratta MAI del momento giusto...) e un tempo per guarire (e non si tratta MAI di un tempo accettabilmente contenuto e breve).

Nelle ultime due settimane, a casa di Educazione Consapevole ci sono stati entrambi: il tempo per ammalarsi (alla vigilia di Mozzo EXPO) e il tempo per guarire (che non è ancora terminato, come qualcuno di voi ha avuto modo di verificare de visu incontrandomi in questi giorni...).

E tra questi due tempi, un terzo ha avuto la sorte peggiore: il tempo da dedicare al blog e agli impegni presi. Questo tempo è slittato paurosamente, allontanandosi sempre più e sfuggendo alla mia portata giorno dopo giorno, sera dopo sera, notte dopo notte. 

Fino ad arrivare ad ora, il tempo in cui mi trovo seduta di fronte al pc a chiudere onorevolmente il cerchio sul pomeriggio di Educazione Consapevole a Mozzo EXPO 2013.

Un evento prezioso e in cantiere da tanto, atteso e preparato con cura, organizzato per divulgare informazioni e consegnare materiali utili alle neofamiglie della zona (e non solo!).





Il pomeriggio ha avuto ufficialmente inizio con la "Lezione interattiva di disostruzione delle vie aeree in età pediatrica e indicazione delle linee guida per il sonno sicuro" da parte dei volontari della Croce Rossa Italiana - CRI di San Pellegrino Terme. Un enorme ringraziamento va a Paolo che è stato il mio referente per l'organizzazione e a Manuel e Mario che hanno condotto la lezione.




Tante iscrizioni (ho anche dovuto rifiutare qualcuno per mancanza di posti, sigh!), 25 persone presenti (più alcuni bimbi, chi nel passseggino, chi nella fascia, chi ancora nella pancia di mamma!) che hanno seguito con attenzione più di due ore di lezione della CRI. 


Anche per me è stato importante riascoltare e rivedere questa lezione e invito tutti ma davvero tutti coloro che hanno a che fare con i bambini a frequentare queste lezioni o, meglio ancora, il corso di disostruzione che la CRI organizza (io l'ho frequentato circa tre anni fa e ne sono felicissima!). 



Se non sapete di cosa si tratta potete visitare il sito http://www.manovredisostruzionepediatriche.com .

Dopo una breve pausa ecco il secondo incontro: Pannolini lavabili & co. Sempre la grande mamma Silvia di Non Solo Ciripà ha spiegato alle mamme e ai papà presenti i vantaggi dell'uso dei pannolini lavabili e non solo; si è parlato di assorbenti lavabili, coppette mestruali ecc., con qualche accenno anche alle scelte per un bucato ecologico. La prima edizione di questo incontro era sotto la neve; questa volta ci hanno fatto compagnia sole e vento!



Mentre tutto questo accadeva, io facevo la spola continua tra dentro e fuori la casetta ACLI che ci ospitava e pure la spola verso casa, dove la mia piccolina malata (ci siamo ammalate in coppia: noi non ci facciamo mancare niente!) e febbricitante se ne stava rintanata con il papà, inappetente e in attesa di un po' di latte materno come bevanda-alimento-consolazione. E il mio Piccolo Uomo? Ovviamente lui era con me, a giocare con gli altri bambini, ma anche a farmi da assistente con la sua macchina fotografica e a portarmi quadrifogli su quadrifogli trovati nel prato insieme al nonno,babysitter d'eccezione.



Insomma: un pomeriggio pieno e intenso, vissuto al meglio possibile ma non come avrei desiderato, senza metà della mia famiglia accanto. Ma con la gioia grande di aver incontrato tante persone nuove, di aver conosciuto qualche nuova mamma del gruppo facebook di Educazione Consapevole, di aver visto arrivare cinque persone a sorpresa, venute apposta e soltanto per dirmi "ci siamo anche noi", i miei amici Sabri e Beppe con i loro tre bimbi. 

Piccole e grandi soddisfazioni da "mamma", anche di Educazione Consapevole!  

Siccome la mia tenuta psicofisica è agli sgoccioli, lascio il resto del racconto alle immagini. Il tempo di guarire per bene e ci rivedremo con la Newsletter di Maggio (per chi è iscritto al servizio) e con le nuove edizioni dei corsi di formazione on line per genitori.

Buona notte a tutti voi!
Maria Beatrice